SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

In base alla normativa attualmente vigente, il datore di lavoro è sottoposto ad una serie di obblighi imprescindibili; secondo il nuovo Testo Unico introdotto con il Dlgs 81/08 che accorpa le varie discipline sui protocolli per la sicurezza sul lavoro, le imprese sono tenute a tutelare e preservare la salute di ogni lavoratore attraverso standard di sicurezza dettagliati in base al luogo in cui si svolge l’attività aziendale.

Il datore di lavoro è l’unico soggetto responsabile della sicurezza nell’impresa; per questo il capo d’azienda è tenuto ad attuare tutti quei tipi d’intervento utili ad eliminare fonti di pericolo e situazioni considerate a rischio, mettendo in sicurezza la struttura e l’intero personale.

Tra gli impegni ai quali il datore di lavoro si deve sottoporre ricordiamo:

 

  • deve adempiere tutti gli obblighi previsti dalla normativa (come ad esempio la stesura di documenti ufficiali in materia di sicurezza);
  • deve garantire la corretta informazione di ogni collaboratore sulle procedure da attuare per garantire la sicurezza di ognuno;
  • deve monitorare lo stato di salute di ogni dipendente attraverso appositi controlli della medicina del lavoro, in base alla mansione svolta;
  • deve assicurarsi che la normativa venga applicata e rispettata da tutti i soggetti, poiché diretto responsabile sottoposto a sanzioni pecuniarie e detentive.

 

Poiché risulterebbe oneroso ed impossibile per il datore di lavoro controllare scrupolosamente quanto sopra citato, LAB 2000 mette a disposizione un team di collaboratori esperti, competenti e costantemente aggiornati, a supporto di ogni azienda.

Un’équipe di professionisti sosterrà il datore di lavoro, guidando l’impresa verso una perfetta conformità agli standard imposti dalla legge.

Tra i servizi erogati, potrete appoggiarvi a LAB 2000 per:

 

  • analisi e valutazione dei possibili rischi aziendali;
  • mappatura del rumore e misure fonometriche;
  • stesura del DVR (Documento di Valutazione dei Rischi, D. Lgs. 81/2008);
  • stesura piano di sicurezza e coordinamento (in caso di cantieri mobili);
  • stesura POS (Piani Operativi di Sicurezza).
Consulenza su sicurezza nei luoghi di lavoro
Stesura piano di sicurezza e coordinamento
Un team di collaboratori esperti

Formazione lavoratori, preposti e dirigenti

Il decreto legislativo 81/08, all’articolo 37, comma 2 aveva demandato alla cd Conferenza Stato Regioni la definizione della durata, dei contenuti minimi e delle modalità con le quali erogare la formazione ai lavoratori da parte del datore di lavoro. Il Legislatore aveva anche definito il termine entro il quale erogare il provvedimento: entro 12 mesi dalla data di entrata in vigore del decreto 81, e cioè entro il 15 maggio 2009. Come spesso accade, i tempi non sono stati rispettati, ma l’11 gennaio 2012 sulla Gazzetta Ufficiale n. 8, viene finalmente pubblicato l’Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per la formazione dei lavoratori ai sensi dell’articolo 37, comma 2, del D.lgs. 81/08.

Già da una prima lettura del testo sono emersi non pochi dubbi interpretativi, tanto che da più parti è stata sollecitata l’emanazione di una nota esplicativa da parte degli organismi competenti.

Formazione generale

La formazione generale prevede un corso formativo della durata minima di 4 ore; essa costituisce un credito formativo permanente e può essere adempito anche in modalità e-learning.

Tale formazione non prevede l’obbligo di una prova finale per verificare l’apprendimento, ma è possibile farlo.

Formazione specifica
La formazione specifica è l’attività attuativa degli obblighi di cui all’art. 37, c. 1, lett. b): “rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell’azienda”, e a quelli di cui al comma 3 dello stesso articolo: “Il datore di lavoro assicura, altresì, che ciascun lavoratore riceva una formazione sufficiente ed adeguata in merito ai rischi specifici di cui ai titoli del presente decreto successivi al I. ecc.” La durata minima varia in base alla classificazione dei settori di cui all’allegato 2 all’accordo: 4 ore per i settori della classe di rischio basso 8 ore per i settori della classe di rischio medio; 12 ore per i settori della classe di rischio alto.

Gli esperti docenti del laboratorio con sede nel modenese, sono a disposizione di ogni azienda per l’organizzazione e lo svolgimento di corsi generali e specifici per rischi quali: rumore, vibrazioni, chimico, attrezzature di lavoro, macchine, esplosivo e per tutte quelle situazioni di pericolo.

I corsi, organizzati presso la sede o direttamente in azienda, prevedono un attestato finale in seguito del test di verifica apprendimento.

 

Il RSPP

Il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP) è una figura fondamentale per intraprendere un processo di adeguamento aziendale verso le normative vigenti in ambito sicurezza sul lavoro; la mancanza di tale figura comporta di per sé una sanzione severa.

Lo staff di LAB 2000 offre alla propria clientela dei consulenti competenti per operare nel ruolo del RSPP in settori quali: chimica, metalmeccanica, agricoltura, servizi ed industria.

Share by: