Mineralogramma

L’analisi del capello, detta anche mineralogramma, è un test di laboratorio che, partendo dal capello campione e tramite tecniche analitiche d’avanguardia, verifica la concentrazione dei principali minerali presenti.

Per poter procedere a tale analisi è necessario prelevare un campione di 3 cm dal retro della nuca, nella parte bassa del cranio, nella misura di circa 0,5 grammi; il campione, derivato dal prelievo in piccole quantità da zone differenti della regione occipitale, deriva da un taglio il più possibile vicino allo scalpo.

La campionatura di capelli, prima di essere immersa in un acido per l’analisi dello spettrometro al plasma, viene trattata con una soluzione neutra capace di eliminare le sostanze esterne.

 

Il mineralogramma viene eseguito per indagare sui minerali, sostanza essenziale per il sistema enzimatico, poiché regolano la maggior parte delle funzioni corporee.

Lo squilibrio dei sali minerali presenti nel corpo è spesso la causa di problemi di salute quali: affaticamento, depressione, disturbi della prostata, insonnia, cefalee, allergie, ipoglicemia, ipertensione, perdita capelli, iperattività, acne, problemi emotivi, disturbi alla tiroide, diabete, disturbi dell’apparato muscolo-scheletrico, artrite, anemia, malattie cardiovascolari e moltissimi altri ancora.

Inoltre problemi legati all’attività endocrina, al metabolismo basale ed alle disfunzioni dei principali organi e ghiandole, come tiroide, fegato e surrenali, sono spesso da attribuirsi alla medesima causa; senza tralasciare sbalzi di umore, ipercinesi, rabbia, apatia, depressione e tutto ciò che risulta legato alla sfera emozionale e connesso alla biochimica dei minerali.

Capello campione
Lanalisi del capello
Verifica della concentrazione dei principali minerali presenti

Molte persone non sono a conoscenza del fatto che:

 

  • la cefalea premestruale è spesso dipendente da livelli troppo elevati di rame;
  • un disequilibrio di calcio e magnesio a livello dei tessuti può comportare problemi di glicemia;
  • l’energia prodotta è strettamente correlata al manganese;
  • una buona digestione dipende dalle quantità di zinco presente nell’organismo;
  • la gestione degli ormoni della tiroide dipende dal potassio;
  • livelli di piombo troppo elevati nei bambini possono portare alla iperattività;
  • piombo e rame, ma anche una carenza di zinco possono creare problemi di acne;
  • il magnesio può tutelare il cervello dai danni derivati dall’uso di alcool;
  • la carenza di zinco può rallentare lo sviluppo osseo e causare malformazioni agli organi riproduttivi.

 

Sottoporsi a specifiche analisi del sangue non sempre offre i medesimi risultati, poiché:

 

  • i livelli di minerali presenti nel liquido ematico sono bassi, questo comporta una difficoltà d’indagine rispetto allo studio del capello;
  • i livelli di minerali si presentano nel sangue tendenzialmente costanti anche nel caso in cui la patologia sia già presente nel paziente;
  • il test dei minerali sul campione di sangue può portare a risultati differenti, anche se ripetuto a poca distanza di tempo, a seconda dell’alimentazione e dell’ora del prelievo.
Share by: